DIMISSIONI DEL PRESIDENTE NAZIONALE DLF

Il giorno 5 agosto 2021, via mail, giungeva al DLF un comunicato video con il quale il Presidente Nazionale DLF, Oliviero Brugiati, annunciava, dopo una riunione della Giunta Nazionale DLF, le sue dimissioni dalla carica e il subentro in sua vece del Presidente del DLF di Milano, Pino Tuscano, nonché membro di tale organo superiore. Si riporta qui il testo del messaggio immediatamente da me trasmesso a Oliviero Brugiati.

Buongiorno Oliviero, ho appreso poc'anzi dal messaggio video, come un fulmine a ciel sereno, delle Tue dimissioni. La sorpresa è stata tanta, in particolare perché non è stata citata la motivazione per una decisione di tale portata. Spero solo che eserciterai ancora un ruolo nell'Associazione Nazionale DLF per l'esperienza, maturata in 26 anni di dirigenza di Nazionale DLF, per la proficua, valida, conduzione dell'Associazione che ha permesso, diversamente di quello che è avvenuto in altre categorie, la sopravvivenza dei DLF.
Un caro saluto

La risposta ricevuta da Oliviero è stata altrettanto rapida:

Caro Giovanni, ti ringrazio delle tue parole e dei tuoi apprezzamenti. Credo che questo passaggio possa essere utile per smuovere un po' le acque e favorire l'adozione delle misure necessarie per gli adeguamenti statutari e procedere a nuove elezioni. Vedrai che tutto andrà bene e io ringrazio te per tutto quello che hai fatto e fai a Rimini. Non sparisco e il mio contributo non mancherà.
Un saluto e un forte abbraccio

Lo stesso giorno 5 agostp 2021 provvedevo a inviare al DLF Milano la seguente mail:

A nome e per conto del Consiglio Direttivo del Dopolavoro Ferroviario di Rimini ci si congratula per la nomina a nuovo Presidente Nazionale DLF del Vostro, ora anche Nostro, Pino Tuscano.
Buon lavoro Presidente e tanta, tanta fortuna!
Per il DLF Rimini
Giovanni Vannini

Giovanni Vannini

Rimini DLF, nella foto, da sinistra a destra: Giovanni Vannini, l'ex Presidente Nazionale DLF Oliviero Brugiati, Lucio Brughiera, (in piedi) Silvano Foschi e il compianto Daniele Drudi.