SERATA DEDICATA AL TEATRO

Sabato 11 Settembre 2004

In un mondo zeppo di sistemi comunicativi, è stupefacente che uno dei drammi sociali più frequenti (soprattutto fra gli anziani) è la solitudine. Non poter colloquiare con alcuno, a volte, può diventare la cosa più insopportabile. È quello che accade al protagonista di questa storia, un barbone, un reietto della società, che non avendo nessuno con cui dividere le sue sofferenze ed i suoi problemi, parla a se stesso attraverso un oggetto trovato in un sacco di rifiuti. E nel ripercorrere le debolezze e gli errori della sua vita, capisce di avere toccato il fondo, trovando così, con un'impennata d'orgoglio, la forza di riscattarsi.

Uno stupendo monologo dal titolo "E ME ZET" scritto da Guido Lucchini autentico "geniaccio" nell'ideare personaggi e vicende come questa, meritevoli di ben altre ribalte. Sicuramente lo spettatore verrà trascinato nella storia, solidarizzando con questa figura che, nella sua tragica comicità mette allo scoperto purtroppo un problema sicuramente attuale.

Ma la serata non finisce qui, seguiranno due divertenti scenette tratte dalla nostra ultima commedia "CHAL DONI D'UNA VOLTA" ed infine, per loro gentile ed apprezzatissima disponibilità, gli amici della compagnia dialettale "J'ARMIDIED DLA RICO" interpreteranno una comica situazione tratta da "LA BUTEGA AD PITROUN".

Una degna conclusione, quindi, delle feste estive al parco del DLF Rimini.
Ingresso gratuito e divertimento assicurato.
La vostra presenza è la nostra forza, partecipate numerosi.

Per il Gruppo Teatrale
Giovanni Rocchi